POR PUGLIA 2000/06 Misura 5.2

Pubblicato il da ecobiker - vai in bici e non inquini

 “servizi per il miglioramento della qualità dell’ambiente nelle aree urbane”


Grande attenzione è dedicata al miglioramento della qualità della vita nelle città attraverso interventi che incidono sulla riqualificazione strutturale del tessuto urbano, sulla valorizzazione socio-economica e sul miglioramento dell’ambiente.


Con delibera di Giunta n. 2 del 16.09.2005 Unione dei Comuni “TAVOLIERE MERIDIONALE”  ha partecipato al bando POR PUGLIA 2000/06 Misura 5.2 -quale capofila il Comune di Trinitapoli, nominando il Responsabile Unico del Procedimento il geom. Vincenzo Pergola, Responsabile del VI Settore del Comune capofila
.

Asse V - misura 2, azione 4

L’obiettivo globale dell’Asse è quello di migliorare l’articolazione funzionale e la qualità del sistema urbano del Mezzogiorno attraverso la definizione del ruolo delle città nel loro contesto regionale, e in particolare: riqualificare il contesto socioeconomico, fisico e ambientale di quartieri e aree urbane, migliorando la loro vivibilità e creando condizioni adatte allo sviluppo imprenditoriale; favorire la localizzazione di nuove iniziative di servizi alle persone e alle imprese, rilanciando la competitività dei sistemi economici territoriali; combattere la marginalità sociale e favorire i processi di recupero della fiducia sociale.

Descrizione della misura

  1.  
    • Con riferimento agli obiettivi operativi della misura s’individuano 5 azioni:
      Azione 1- INCENTIVI PER IL SOSTEGNO DI ESPERIENZE PILOTA PER LO SVILUPPO LOCALE SOSTENIBILE (PROCESSI AGENDA 21 LOCALE, IMPLEMENTAZIONE DI SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE)

Agenda 21 Locale (A21L) è un processo che può portare alla definizione, in modo condiviso con la comunità locale, di un piano di interventi che risponde alle effettive priorità ambientali del territorio. In tal senso, l’azione prevede il sostegno a quell’insieme di attività che, a partire dall’avvio di processi locali di coinvolgimento del pubblico e dei partners (ad es. Istituzione di Forum), attraverso la predisposizione del quadro diagnostico (attività per fornire la base conoscitiva necessaria ad individuare le necessarie criticità ambientali a livello locale) e l’individuazione delle priorità e degli obiettivi, giungono alla definizione del Piano d’Azione Ambientale locale (con la definizione del processo logico di attuazione, dei contenuti operativi, dei rapporti tra i diversi strumenti di governo disponibili per l’autorità locale, degli strumenti finanziari di attuazione e delle metodologie di diffusione dei risultati raggiunti).

 

Azione 4 - Incentivi per la zonizzazione acustica, i Piani di risanamento acustico e gli interventi di mitigazione dell’inquinamento acustico


4a - Misure di pianificazione


4bAzioni dirette


Azione a "regia" regionale che prevede la selezione delle iniziative presentate da Comuni.
Per lo sviluppo di tale azione è assicurato il 25% delle risorse finanziarie assegnate all’intera misura

 

Con tag I PROGETTI

Commenta il post